Decreto-legge 17 marzo 2020

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19(GU Serie Generale n.70 del 17-03-2020)

entrata in vigore del provvedimento: 17/03/2020
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 aprile 2020, n. 27

Art. 73 – Semplificazioni in materia di organi collegiali: consigli e delle giunte comunali in videoconferenza
Con Decreto del Sindaco n. 8 del 24 Marzo 2020 sono stati definiti i criteri per lo svolgimento delle sedute degli organi collegiali ai tempi del COVID-19.
DS-2020-00008

Proroga al 31 agosto 2020 la validità dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all’articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente al 17 marzo 2020.
I cittadini in possesso di documenti di riconoscimento o di identità scaduti o in scadenza successivamente al 17 marzo 2020 sono pertanto invitati a recarsi presso i competenti Uffici comunali solo successivamente al 31 agosto 2020 per procedere al rinnovo.La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

Con circolare n.5/2020 del 26 marzo, la Direzione centrale per i Servizi Demografici del Viminale ha evidenziato che il decreto legge n.18/2020 (Cura Italia, art.104) ha prorogato al 31 agosto prossimo la validità delle carte d’identità scadute, senza che rilevi la durata del periodo trascorso dalla data di scadenza, o delle carte in scadenza dopo l’entrata in vigore del decreto legge. Nella circolare si segnala altresì che:

la proroga riguarda sia le carte d’identità “cartacee” che quelle “elettroniche” (cd. CIE 2.0) emesse fino all’anno 2017;

rimane limitata alla data di scadenza del documento la validità ai fini dell’espatrio;

la proroga di validità potrà interessare le CIE rilasciate ai minori di anni tre che, in base all’art.10 del decreto-legge 70/2011, prevedono una validità di tre anni.

#CuraItalia: domande e risposte sulle misure economiche

La validità delle tessere sanitarie con scadenza antecedente al 30 giugno 2020 è prorogata al 30 giugno 2020, anche per la componente della Carta nazionale dei servizi (TS-CNS). La proroga non è efficace per la validità come tessera europea di assicurazione malattia riportata sul retro della tessera sanitaria. Per le tessere sanitarie di nuova emissione ovvero per le quali sia stata effettuata richiesta di duplicato, al fine di far fronte ad eventuali difficoltà per la consegna all’assistito, il Ministero dell’economia e delle finanze rende disponibile in via
telematica una copia provvisoria presso l’azienda sanitaria locale di assistenza ovvero tramite le funzionalità del portale www.sistemats.it, realizzate d’intesa con il Ministero della salute, sentito il Garante per la protezione dei dati personali. La copia non assolve alle funzionalità di cui alla componente della Carta nazionale dei servizi (TS-CNS).