Elezioni Politiche del 25 settembre 2022 – Voto degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei familiari conviventi – Opzione voto per corrispondenza all’estero

L’art. 4 bis della legge 27 dicembre 2001, n. 459, come inserito dalla legge 6 maggio 2015, n. 52 e modificato da ultimo dall’art. 6, comma 2, lett. a) della legge 3 novembre 2017, n. 165, ha introdotto modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero per le elezioni politiche e per i referendum di […]

L’art. 4 bis della legge 27 dicembre 2001, n. 459, come inserito dalla legge 6 maggio 2015, n. 52 e modificato da ultimo dall’art. 6, comma 2, lett. a) della legge 3 novembre 2017, n. 165, ha introdotto modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero per le elezioni politiche e per i referendum di cui articoli 75 e 138 della Costituzione, prevedendo il voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei loro familiari conviventi.

Pertanto, in occasione delle Elezioni politiche, indette per il giorno 25 settembre 2022, gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nonché i familiari con loro conviventi, possono esprimere il voto per corrispondenza.

L’opzione per il voto per corrispondenza (valida per un’unica consultazione) deve pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data della votazione ossia ENTRO IL 24 AGOSTO 2022 (Possibilmente utilizzando il modello allegato).

Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

03 Agosto, 2022